WSBK – Kawasaki: i primi vagiti della Ninja 2017 mettono paura alla concorrenza

Kawasaki: i primi vagiti della Ninja 2017 mettono paura alla concorrenza

Rea e Sykes subito velocissimi nei test invernali con la Ninja ZX-10RR. Il due volte iridato sembra già a suo agio con la moto nuova, mentre Sykes è ancora alla ricerca del feeling migliore, ma rimane fiducioso.

Il Kawasaki Racing Team ha terminato lo scorso weekend l’ultima settimana di test invernali 2016 in vista della prossima stagione e, soprattutto, ha iniziato a lavorare con intensità su nuove componenti che saranno poi montate a partire dal 2017 sulla nuova “verdona”.

La notizia, però, è proprio legata alla Ninja. Nei test sul tracciato andaluso di Jerez de la Frontera era presente la ZX-10R con cui Jonathan Rea ha vinto il suo secondo titolo mondiale di fila, me non solo. Nei box dedicati alla casa nipponica c’era anche la nuova Ninja ZX-10RR.

Rea e Sykes hanno iniziato il suo sviluppo proprio la scorsa settimana in Spagna, potendo lavorare anche sulla moto che ha corso quest’anno per fare valutazioni e comparazioni necessarie per poter arrivare al primo appuntamento di Phillip Island nel 2017 già in ottima forma.

Chi è parso già su livelli eccellenti è stato il due volte campione del mondo Jonathan Rea, il quale ha impressionato in sella alla neonata presentata poche settimane fa nella sua versione stradale. 1’38″721 è stato il miglior tempo assoluto della settimana e Rea lo ha ottenuto con gomme Pirelli da Qualifica. Un crono eccezionale, addirittura più veloce di quello che ha permesso a Valentino Rossi di siglare l’ultima pole position in MotoGP.

Bene anche Tom Sykes. Il crono del britannico è stato più lento di qualche decimo rispetto al compagno di squadra, ma è comunque riuscito a portare avanti il lavoro di sviluppo di alcune componenti di telaio e ciclistica nonostante una caduta abbia rallentato il programma dedicato alla valutazione della nuova moto.

“Sono stati test con tre giornate dal meteo piuttosto buono. Abbiamo avuto anche due giorni di pioggia, in cui abbiamo potuto provare alcune cose, specialmente la nuova sospensione Showa. Devo ringraziare Kawasaki per averci fatto svolgere test lunghi e per aver portato a Jerez personale in più per lavorare ancora meglio”, ha dichiarato Rea a test conclusi.

“Abbiamo fatto due simulazioni gara e siamo stati molto felici del loro esito. Possiamo fermarci quest’inverno sapendo già di essere in buona forma con la nuova moto. Aver avuto la nuova Ninja ZX-10RR ci ha permesso di sistemare un paio di problemi che abbiamo avuto nel corso dell’anno. Abbiamo provato un motore un po’ più potente di prima, con più giri di quello precedente. Possiamo essere ottimisti per il prossimo anno”.

“Durante i test di Aragon e anche in quelli a Jerez ho capito che il team ha fatto un gran lavoro. Di sicuro abbiamo fatto un lavoro buono per indirizzare lo sviluppo della moto”, ha invece affermato Tom Sykes.

“Anche qui, però, non sono stato del tutto contento del feeling con la mia moto. Sia io che Jonathan siamo stati in grado di fare giri piuttosto consistenti. Questo è promettente. Ho fatto un incidente con la mia moto preferita ma siamo comunque stati in grado di proseguire con i test. Ora avremo qualche settimana di relax per rifocillarci e ricaricare le batterie”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: