WSBK – Jerez, Day 2: Kawasaki lavora sulla carena 2017. Bradl sui freni della Honda

Jerez, Day 2: Kawasaki lavora sulla carena 2017. Bradl sui freni della Honda

Kawasaki prova la carena della Ninja ZX-10RR nuova, mentre Bradl – in assenza di Hayden – continua il lavoro su telaio e freni, facendo comparazioni tra le sospensioni Ohlins 2016 e 2017. Debutta Badovini con Grillini e Savadori con Milwaukee.

Dopo la pioggia che ieri ha decisamente condizionato la prima giornata di test invernali della World Superbike sul tracciato di Jerez de la Frontera, oggi le condizioni meteo hanno regalato ai protagonisti della classe regina delle moto derivate di serie una giornata più favorevole, consentendo a tutti di scendere in pista.

A parte la nebbia scesa di primo mattino sul tracciato andaluso, il cielo di Jerez ha poi consentito a tutti di svolgere il proprio lavoro programmato. O meglio, a quasi tutti: il Kawasaki Racing Team sperava di poter girare ancora sotto la pioggia per provare la moto in condizioni di bagnato totale, invece ha dovuto modificare il proprio programma, facendo scendere in pista Jonathan Rea e Tom Sykes per fare valutazioni riguardanti la scocca posteriore della nuova Ninja ZX-10RR.

Per il team Honda Ten Kate è sceso in pista il solo Stefan Bradl. Ricordiamo infatti che Nicky Hayden è stato costretto a dare forfait per questi test a causa di una distorsione al ginocchio e ora si trova negli Stati Uniti per ulteriori analisi. Nel corso delle prossime ore dovrebbe arrivare un responso ancora più approfondito sulle condizioni del rider del Kentucky e si saprà qualcosa di più anche riguardo le tempistiche di recupero.

Per quanto riguarda Bradl ha proseguito la sua messa a punto della posizione di guida sul vecchio modello della CBR1000RR Fireblade SP, per poi concentrarsi su un lavoro dedicato al cambio e, soprattutto, ai freni. Il pilota tedesco ha fatto anche alcune comparazioni tra le sospensioni 2016 della Ohlins e quelle versione 2017.

Ottima giornata per il team Milwaukee Aprilia. Oggi ha visto scendere in pista entrambi i suoi nuovi piloti, stiamo parlando di Eugene Laverty e il nostro Lorenzo Savadori. I rider del team britannico, supportato direttamente dall’Aprilia, hanno subito lavorato sullo sviluppo del telaio in vista della prossima stagione, ma anche sul motore, valutando alcune nuove mappature.

Nel corso della giornata ha destato curiosità la presenza di Patrick “PJ” Jacobsen in sella a una MV Agusta. Ricordiamo che, almeno al momento, il team Reparto Corse Supersport ha visto andare via Jules Cluzel. Dunque il pilota americano potrebbe passare dalla Honda al team italiano e rimanere in Supersport anche nel 2017, considerando che in Superbike è stato confermato anche per la prossima stagione il pilota britannico Leon Camier. Debutto anche per Ayrton Badovini in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R del team Grillini Racing.

Continua anche il lavoro del team Althea BMW Racing sulle S1000RR con i collaudati Jordi Torres e Markus Reiterberger, i quali saranno i piloti titolari anche per la prossima stagione sportiva di Superbike. Sia lo spagnolo che il tedesco si sono concentrati a portare avanti il lavoro riguardo le mappature del potente motore BMW.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: