F1 – Ecclestone: “Arrivabene ha le sue idee ma è bloccato da chi è sopra di lui”

Ecclestone:

Bernie Ecclestone ha analizzato l’attuale situazione della Ferrari criticando velatamente la fame di vittorie di Marchionne e la mancanza di libertà di Arrivabene. Mr. E ha poi lodato Verstappen definendolo il miglior ambasciatore della F.1.

Bernie Ecclestone non usa mezze parole. Quando deve radiografare una situazione lo fa con frasi brevi, dritte all’obiettivo. In una lunga intervista rilasciata alla testata tedesca auto motor und sport Mr.E ha fatto il punto su molti temi del momento, da Max Verstappen alla Ferrari, passando al Calendario 2017.

“Cosa c’è di sbagliato alla Ferrari? – ha spiegato – la squadra restò indietro prima dell’arrivo di Jean Todt, poi convinsi la FIAT a prendere il manager francese. La squadra in quel momento era tutta italiana, ma questa non è una critica. Noi tutti amiamo l’Italia, ma gli italiani sono italiani, così come gli inglesi sono inglesi, o i tedeschi sono tedeschi. Ci sono cose che non cambiano. Sergio Marchionne vuole che la Ferrari vinca, forse lo vuole anche troppo. Credo che lui sappia ciò di cui la Ferrari ha bisogno, ma non posso dare giudizi perché non so esattamente cosa sta accadendo internamente”.

Ecclestone ha anche commentato la posizione di Arrivabene: “Maurizio è in una situazione difficile. Suppongo che abbia le sue idee, ma magari non può attuarle perché c’è qualcuno al di sopra di lui. Jean Todt aveva le sue idee e riusciva a venderle a Montezemolo facendogli credere che alla fine erano sue. Questa è l’arte”.

Mr.E ha anche commentato l’esplosione del fenomeno Verstappen, ovviamente con un’opinione molto positiva. “Semplicemente fantastico – ha confermato – quel ragazzo vuole solo vincere, ha un sua opinione delle cose e non ha paura di niente. E’ insieme a Hamilton il miglior ambasciatore del nostro sport”.

Ecclestone infine non ha fugato i dubbi sul calendario 2017 relativi a tre gare ancora da confermare: “Stiamo facendo del nostro meglio per mantenere il Gp del Canada, e lo stesso per quando riguarda il Brasile, anche se li è più difficile. Hockenheim? Non possiamo continuare a sovvenzionare il Gran Premio di Germania, visto che non facciamo lo stesso con le altre gare Europee”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: