MotoGP – La Ducati vuole aumentare l’impegno di Stoner come collaudatore

La Ducati vuole aumentare l'impegno di Stoner come collaudatore

Gigi Dall’Igna lo ha rivelato nell’incontro di oggi con la stampa a Valencia, anticipando che dovrebbe provare la GP17 a Sepang prima dei test collettivi di febbraio. Il suo impiego invece non è previsto la settimana prossima a Jerez.

Nelle ultime settimane si è discusso molto del veto che la Yamaha ha posto a Jorge Lorenzo per scendere in pista con la Ducati anche la settimana prossima a Jerez de la Frontera, oltre che nei prossimi due giorni a Valencia. Il maiorchino non ha nascosto il suo disappunto per la cosa, ma all’interno della Casa di Borgo Panigale non sembrano particolarmente preoccupati, perché in ogni caso andranno in Andalusia con il collaudatore Michele Pirro e con Danilo Petrucci, che l’anno prossimo disporrà a sua volta di una Desmosedici GP17.

Tra le altre cose, questo permetterà alla Ducati anche di risparmiare uno dei soli cinque giorni di test a disposizione per l’intera stagione 2017, che quindi sarà utilizzata nell’anno nuovo, ovvero quando scadrà il vincolo contrattuale tra Lorenzo e la Yamaha.

“Sarebbe stato importante fare il test la settimana prossima a Jerez, anche se sarebbe stato solo di un giorno, perché non dobbiamo dimenticarci che i piloti ufficiali delle marche che non hanno più le concessioni possono girare per un massimo di cinque giorni. Abbiamo già fatto una programmazione dei test del prossimo anno ed in ogni caso sono sereno: sarebbe stato importante, ma alla fine non così tanto importante. In ogni caso ci sono tante cose importante che possiamo fare la settimana prossima con Pirro e con l’altro pilota che avrà la moto ufficiale con Pramac, ovvero Petrucci. Credo che avremo comunque delle informazioni utili per sviluppare la moto di Lorenzo la settimana prossima” ha spiegato Gigi Dall’Igna, direttore generale di Ducati Corse, nell’incontro con la stampa andato in scena oggi a Valencia.

Quello che tutti si sono domandati è come mai la Ducati non abbia deciso di portare a Jerez anche Casey Stoner, visto che il due volte iridato continua ad essere un suo collaudatore a tutti gli effetti e che anche il suo utilizzo non avrebbe portato alla perdita di una delle cinque giornate. Dall’Igna ha spiegato che il suo impegno non era stato pianificato per questo test, ma che sta lavorando per fare in modo che il suo possa essere un ruolo ancora più attivo il prossimo anno. Inoltre ha anticipato che dovrebbe provare la GP17 a Sepang, prima dei test collettivi del mese di febbraio.

“Sicuramente Casey non è solamente un uomo immagine. Sarà sicuramente un collaudatore e, anzi, stiamo cercando di aumentare il numero dei test che farà con noi. La settimana prossima non girerà a Jerez, ma ragionevolmente lo farà a Sepang prima dei test ufficiali con i piloti titolari, quindi ai primi di febbraio” ha detto Dall’Igna.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: