MotoGP – Vinales: “Ho rischiato di cadere tre volte, ma lascio una Suzuki decisamente competitiva”

Vinales:

Lo spagnolo conclude la sua avvenutra in Suzuki con un quinto posto colto con i denti. Vinales ha capito in gara di non avere il passo dei primi ed ha pensato a concludere la gara, e si mostra ottimista in vista del suo passaggio in Yamaha.

L’avventura di Maverick Vinales in Suzuki si è conclusa oggi sul tracciato di Valencia con il quinto posto colto dallo spagnolo in una gara dai due volti.

Vinales, infatti, si è mostrato molto competitivo nei primi giri per poi accusare un lento ed inesorabile calo delle prestazioni che l’ha visto retrocedere dalla terza alla quinta posizione finale. Un risultato decisamente al di sotto delle aspettative per Maverick che avrebbe certamente voluto salutare il suo team dal podio.

Lo spagnolo ha affermato di aver voluto portare a casa dei punti preziosi consapevole di non aver trovato il set up ideale e di aver guidato sempre al limite, rischiando più volte di cadere.

“E’ stata una gara difficile. Pensavo sinceramente di poter fare meglio ma sul tracciato ho faticato a girare sul passo del minuto e trentuno. Ho badato a prendere il maggior numero di punti possibile ma ero al limite, ho rischiato di cadere tre volte ed ho capito che non avrei avuto possibilità di lottare per il podio”.

Nonostante il risultato odierno non sia stato alle altezze delle aspettative, Vinales ha cercato di guardare il lato positivo di una gara che nelle prime battute l’ha visto duellare con Iannone, Rossi e Marquez.

“Ad ogni modo siamo contenti, è stata l’ultima gara insieme con Suzuki, abbiamo lottato per le posizioni di testa ed abbiamo fatto del nostro meglio”.

Per Vinales da domani si apre un nuovo capitolo della sua carriera con il passaggio in Yamaha. Lo spagnolo si è dichiarato fiducioso della propria scelta, specie considerando il passo mostrato da Lorenzo e Rossi in gara.

“Mi sento già pronto per iniziare la nuova stagione. Se guardiamo i tempi ottenuti dalla Yamaha possiamo vedere che è una moto competitiva, e questo non soltanto guardando la gara di Lorenzo ma anche quella di Valentino”.

“Ho dei sentimenti contrastanti ora che lascerò la Suzuki per andare in Yamaha. Il team è migliorato molto nel corso dell’intera stagione e sono certo che faranno un grande lavoro”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: