F1 – Hamilton in Brasile è alla 60esima pole, ma la Ferrari è terza con Kimi!

Immagine
Le due Mercedes fanno il vuoto sugli inseguitori nel GP del Brasile, lasciando la Ferrari di Kimi Raikkonen a sei decimi, ma la Rossa torna ad essere davanti alla Red Bull quarta con Verstappen davanti a Vettel e Ricciardo.

Lewis Hamilton non vuole fare alcun regalo a Nico Rosberg: l’inglese conquistando la pole position nel GP del Brasile raggiunge la 60esima partenza al palo, mettendosi all’inseguimento di Michael Schumacher che mantiene il record con 68 start davanti a tutti e arrivando a 5 da Ayrton Senna.

Il tre volte campione del mondo con 1’10″736 è stato l’unico pilota a Interlagos a frantumare il muro dell’1’11 insieme a Nico Rosberg che è arrivato ad appena 102 millesimi dal britannico. La sfida fra i due piloti della Mercedes è stata giocata sui millesimi e sui nervi: Lewis sa che deve vincere se vuole mantenere aperte le speranze della conquista del quarto titolo, mentre il tedesco può giocare con il compagno di squadra come il gatto come il topo. Il britannico non ha mai vinto a Interlagos, ma deve rompere questo incantesimo…

La Mercedes, alla 19esima pole stagionale!, quando ha usato il “pulsante magico” ha creato il solito gap con gli iseguitori: Kimi Raikkonen, con un giro quasi perfetto, ha portato al terzo posto la Ferrari, capitalizzando il lavoro che i tecnici del Cavallino hanno fatto nella notte per ribaltare l’assetto che aveva deluso ieri nelle prove libere. La SF16-H ha certamente beneficiato delle temperatura nettamente più basse rispetto a ieri, ma a Maranello possono sorridere pensando che si sono messi alle spalle lo spauracchio Red Bull Racing.

Sebastian Vettel è solo quinto e, ancora una volta, finisce alle spalle del finlandese che quest’anno doveva essere solo il suo scudiero: va detto che il tedesco è entrato in Q1 leggermente in ritardo dopo che era scattato un allarme nel retrotreno della sua Rossa. Il quattro volte campione del mondo è stato mandato in pista senza avere il tempo per curare l’assetto in modo perfetto. Sta di fatto che Sebastian si sta abituando a stare dietro al nordico e non è una buona cosa. Ha abortito il secondo tentativo in Q3 dopo un errore: il tedesco non ci sta mettendo del suo come si aspetterebbero i tifosi del Cavallino.

Max Verstappen mantiene la Red Bull Racing in seconda fila facendo meglio di Vettel di appena 10 millesimi di secondo: è difficile capire quali saranno gli effettivi valori in gara dal momento che i distacchi sono minimi. L’olandese ha cercato di minimizzare la minore potenza del motore Tag Heuer (Renault) rispetto al Ferrari 061/1 e gode all’idea di aver messo dietro Daniel Ricciardo con la seconda RB12: l’australiano non ha trovato un giro pulito e gli otto decimi pagati da Hamilton sono davvero tanti.

Eccellente la prestazione di Romain Grosjean che sembra aver risolto i guai ai freni e ha portato la Haas in un’insperata settima posizione davanti alle due Force India di Nico Hulkenberg e Sergio Perez più in difficoltà che in altre piste.

Da ricordare il giro di Fernando Alonso che ha portato al decimo posto la McLaren spinta dal motore Honda: lo spagnolo non poteva sperare di fare di meglio, visto che il distacco dalla vetta di 1″5 resta pesante.

Male le Williams, non festeggia Massa

Male le Williams che avevano illuso ieri con il serbatoio molto vuoto, mettendosi alle spalle delle Marcedes, poi le FW38 si sono comportate come i gamberi e Valtteri Bottas è rimasto fuori dalla top ten, risultando il primo escluso della Q2, mentre Felipe Massa non è riuscito a scaldare il suo pubblico perché non è andato oltre la 13esima posizione su un tracciato che, almeno sulla carta, doveva adattarsi alla sua vettura.

In mezzo alle due monoposto di Grove si è infilato Esteban Gutierrez con la Haas che tutto sommato paga solo un decimo dal capitano Romain Grosjean , ma fra i due ballano tre posizioni sulla griglia di partenza. In difficoltà anche le Toro Rosso con Daniil Kvyat che si toglie la soddisfazione di mettere alle spalle il più quotato Carlos Sainz: fra i due ci sono due decimi, segno che il russo ha ritrovato fiducia dopo la conferma da parte del team di Faenza.

Positiva la qualifica di Jolyon Palmer: l’inglese è arrivato alla Q2 e il 16esimo posto era davvero il massimo al quale poteva aspirare con la Renault R.S.16. La sensazione è che la squadra di Enstone si sia dedicata al britannico, scaricando Kevin Magnussen che, invece, è in partenza.

Button prima vittima della Q1

Continua il momento difficile di Jenson Button che anche in qualifica non si è trovato con la sua McLaren MP4-31, pagando oltre mezzo secondo dal compagno di squadra Fernando Alonso per l’eccessivo sottosterzo: troppo per un ex campione del mondo che, evidentemente, pensa più al ritiro dalla Formula 1 che al resto e allora non deve sorprendere il 17esimo tempo.

Non superano la tagliola della Q1 le due Manor ma Pascal Wehrlein si toglie la soddisfazione di stare davanti al compagno di squadra Esteban Ocon. I due pupilli della Mercedes sono stati divisi solo da 5 millesimi di secondo, segno che sono arrivati al limite della macchina: si devono accontentare del 19esimo e 20esimo posto, stando dietro a Kevin Magnussen di 17 millesimi.

Il danese da quando ha ufficializzato il suo passaggio alla Haas per il prossimo anno è stato messo in un limbo dalla Renault. Male le Sauber: davanti al suo pubblico Felipe Nasr avrebbe voluto evitare l’umiliazione di essere l’ultimo dello schieramento, ma per 58 millesimi di secondo Marcus Ericsson ha fatto meglio con la C35, per cui tocca proprio al brasiliano chiudere la griglia.

 

Immagine

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: