F1 – Whiting non convince i piloti sui tagli puniti diversamente!

Whiting non convince i piloti sui tagli puniti diversamente!

Charlie Whiting nella conferenza stampa della FIA ha spiegato quali sono state le motivazioni che hanno portato i commissari sportivi a prendere provvedimenti diversi. Hamilton sostiene il pensiero di Verstappen che vuole più chiarezza.

L’Italia, paese calciofilo, conosce bene il rito delle moviole post-partita. La tradizione dice che anche davanti alle immagini televisive le opinioni restano discordanti. E così è stato oggi ad Interlagos, nella tradizionale conferenza stampa del giovedì pre-gara.

La presenza di Charlie Whiting ha aiutato a chiarire gli episodi accaduti due settimane fa nel Gran Premio del Messico, ma non c’è stata certo l’unanimità.

Il contributo del Direttore di Gara, è stato però prezioso per capire come il Collegio dei Commissari sportivi è arrivato alle decisioni prese a Città del Messico, indicando anche le linee che la FIA intende seguire in futuro. Vediamo ora nel dettaglio gli argomenti affrontati.

Taglio di chicane alla curva 1

Quanto chiarito da Whiting è che di fatto a salvare Hamilton da una possibile penalità (uguale a quella poi inflitta a Verstappen) è stata di fatto la Safety-Car entrata in pista al termine del primo giro.

“La differenza principale tra i due casi – ha spiegato Whiting – è che Lewis non ha tratto vantaggio dalla sua manovra, mentre per Max non è stato così. Lewis ha commesso un errore, ma il vantaggio che ha avuto dal taglio lo ha restituito. La Safety-Car ha di fatto azzerato ogni vantaggio, e qualora non ci fosse stata avremmo chiesto a Lewis di ridurre il vantaggio, ma l’ingresso della SC non ha reso necessario alcun provvedimento. Nel caso di Max, è stato valutato che, senza il taglio di chicane, avrebbe perso la posizione, e per questo è stato deciso di infliggergli una penalità”.

Ovviamente è differente il parere di Verstappen:
“Non sono d’accordo con la decisione presa, ma questo ovviamente lascia il tempo che trova. Ci fosse stata una penalità su entrambi gli episodi, o nessun provvedimento, avrei accettato. Personalmente preferirei avere un regolamento più chiaro: o si, o no”.

Un’opinione che lo stesso Hamilton non ha smentito…
“Per i commissari lo scenario è diverso ogni volta, per esempio nel mio caso è intervenuta la SC, altre volte non accade, e questo non è semplice gestire questo aspetto. Ma sono d’accordo anche con Max, dovremmo lavorare con Charlie per facilitare la valutazione di queste circostanze”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: