MotoGP – Iannone: “Dall’Igna è tra i più dispiaciuti che lascio la Ducati”

Iannone:

Andrea Iannone affronta la sua imminente separazione dalla Ducati con sentimenti contrastanti: da un lato c’è il rimpianto di chiudere questa fase, ma dall’altro le grandi motivazioni ad iniziare la sfida con la Suzuki.

L’italiano è curioso di scoprire qual è il limite di questa Suzuki che Maverick Vinales è stato capace di inserire regolarmente tra i più veloci.

L’arrivo di alto profilo di Jorge Lorenzo alla Ducati, ha imposto all’azienda italiana di scegliere uno dei due attuali piloti da confermare, aprendo la porta all’altro. Dopo un lungo duello, la scelta è ricaduta su Andrea Dovizioso, che era stato molto più regolare nel corso di questa stagione.

Quando ha saputo la decisione della struttura bolognese, Iannone ha cercato una via d’uscita ed ha trovato le porte aperte alla Suzuki, che a sua volta doveva risolvere il problema dell’addio di Vinales, che era già destinato alla Yamaha.

Anche se la nuova sfida con la Casa di Hamamatsu ha richiamato l’attenzione del pilota di Vasto, che avrà il rookie Alex Rins come compagno di box, lasciare la Ducati non è semplice, soprattutto per un italiano che in Austria era riuscito a rompere una striscia senza vittorie che durava dal 2010 (Phillip Island).

“Ho sempre detto che mi dispiace molto lasciare la Ducati. Ho vissuto quattro anni incredibili, gli ultimi due come pilota ufficiale. Abbiamo fatto un lavoro enorme, soprattutto da quando è arrivato Gigi (Dall’Igna)” ha detto Iannone lo scorso fine settimana a Sepang, dove è tornare in sella dopo aver saltato quattro GP a causa di un microfrattura ad una vertebra rimediata a Misano.

“Con lui ho sempre avuto un rapporto molto buono, e penso che sia una delle persone più dispiaciute per il fatto che vado via. Quando si lavora bene con un gruppo di persone, è sempre un peccato separarsi” aggiunge Andrea, triste per la chiusura di questa tappa della sua carriera, ma motivato anche per quella che inizierà con i test di Valencia: “Allo stesso tempo sono contento perché andrò a guidare una moto che ha dimostrato di poter lottare con le migliori”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: