MotoGP – Analisi: il riferimento di Vinales sarà Marquez, non Valentino

Analisi: il riferimento di Vinales sarà Marquez, non Valentino

A meno di due settimane dal suo sbarco in Yamaha, Maverick Vinales sembra intenzionato a prendere come punto di riferimento Marc Marquez e non Valentino Rossi, che sarà il suo compagno di squadra.

Questo è l’approccio con cui lo spagnolo sembra determinato ad affrontare il prossimo anno, che non sarà assolutamente facile per lui. Da un lato, la cosa più importante sarà adattarsi ad un nuovo pacchetto, sia a livello di moto che di gruppo umano, visto che eredita la maggior parte della struttura di Lorenzo.

E se ciò non bastasse, lo spagnolo si troverà faccia a faccia con una realtà che Lorenzo conosce bene da quando è arrivato in Yamaha nel 2008 e che ha avuto un peso importante nelle sua decisione di passare alla Ducati: tutto ruota intorno a Valentino Rossi, che a 37 anni è ancora un pilota competitivo in pista e, allo stesso tempo, un seduttore nato al di fuori, capace di reclamare le condizioni migliori per il presente e per il futuro in qualsiasi azienda.

Il ragazzo di Roses, freddo come il ghiaccio e duro come l’acciaio, non se ne preoccupa, o almeno questa è la sensazione che lascia trasparire quando gli viene chiesto. Vede Rossi come un qualsiasi altro avversario, un altro ostacolo per il suo obiettivo di diventare campione del mondo.

Dal momento in cui salirà sulla Yamaha, due giorni dopo la conclusione del Mondiale a Valencia, il riferimento del catalano diventerà Marquez. Solo in questo modo ha senso tutto il cammino che ha fatto per arrivare a questo punto.

“Sarebbe sbagliato pensare che la missione di Maverick sia quella di battere Valentino. Lui vuole battere Marc, perché è lui il campione. Valentino è solo uno degli avversari con cui si deve confrontare. Non sarebbe sensato concentrarsi su un pilota di 37 anni, anche se si chiama Valentino Rossi” dice una fonte molto vicina a Maverick.

“Tutto ciò che vogliamo è che Maverick si adatti bene alla moto. Inoltre non sarà facile, perché la Suzuki e la Yamaha non sono gestite alla stessa maniera” aggiunge questa voce autorevole.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: